calim

10 KM DEI BOSCHI

Calimera, 19/11. E va!!! Il Gruppo va!!! Il Gruppo ritorna alla grande, il Gruppo è vivo, ed io CI METTO LA FACCIA, CI METTO LA TESTA, CI METTO IL MIO CUORE. Queste parole ricalcano un recente spot che ha riguardato un noto Istituto di Credito Nazionale e che ha fatto non poco discutere, suscitando anche qualche polemica, ma che nel nostro caso si adatta perfettamente allo spirito del Gruppo, aggiungendo (alla faccia, alla testa e al cuore) ovviamente LE GAMBE. Eccerto, ci vogliono soprattutto quelle!!!

Si è corsa la “10 km dei boschi“, in uno dei paesi della Grecia Salentina, in quel di Calimera, nome beneagurante che in Greco (antico e moderno) vuol dire BUONGIORNO. Ed è stato senz’altro un Buon Giorno per il GP 2000, con diciassette partecipanti, tra corridori e corridrici … Corridrici, forse non si dice, ma ok, che importa, qualche sbavatura grammaticale che riguarda la nostra misteriosa lingua italica ci sta pure. L’importante è che il Gruppo non abbia sbavature!!!

E veniamo alla cronaca di una domenica bestiale. DOMENICA TI PORTERO’ SUL LAGO, potrebbe iniziare così, vista l’abbondante pioggia dei giorni scorsi che ha trasformato tante campagne in veri e propri laghi, ma per fortuna le strade erano asciutte. Raduno all’ ingresso del Paese, partenza prima per le donne, poi i maschi, dopo sette e passa minuti, un intervallo di tempo corrispondente alla differenza riguardante i record maschili e femminili. Un esperimento tecnico insomma. Tra le donne un poker di campionissime al traguardo: la strepitosa Francesca De Sanctis, Mariangela Ceglia, Francesca La Bianca, e Paola Bernardo. La De Sanctis non si è smentita neppure stavolta, con una media niente male, 3:42, precedendo al traguardo il primo uomo, Njie Nfamara, giunto dopo circa un minuto. Qualcuno ha detto “finalmente ha vinto una donna!”, e poco importa che è partita sette minuti prima…..

E veniamo ai nostri, diciassette dicevamo, con alcune loro dichiarazioni che sottolineano il clima di gran festa che hanno vissuto. Alessandro Danese ha esternato i suoi personalissimi complimenti: “Siamo una fortezza insieme!. Non è solo questione di “gara”… ma tutto ciò che la circonda! È tutto ciò che la circonda è magnifico!, e solo noi che corriamo per le strade dei paesi possiamo capire e percepire!!!”. La Presidente ha….rincarato la dose: “certe emozioni le possiamo capire solo “noi” che facciamo questo sport…ed oggi Cecilia mi faceva notare che a fine gara tutti avevano un sorriso stampato sul viso☺”. Per Andrea Mita “Tutto vero, bella gara oggi! Ci siamo divertiti come sempre.” Mentre Lory Margarito ha espresso l’auspicio di ”incominciare a essere più presenti come gruppo”. E poi Rocco Antonio D’Amico ha ricordato: ”E adesso avremmo anche l’allenatore ufficiale, il Super  Vice Presidente , il nostro Alessandro Meraglia, del quale ne sentiamo il calore per la Sua sempre più Grande vicinanza al Gruppo con  tutto il Direttivo!! “, riferendosi al Corso di istruttore che Alessandro sta seguendo per conseguire il relativo attestato. Ovviamente con un sincero in bocca al lupo per questo ruolo che gli spetta.

Riguardo alla classifica, gli elogi più grandi se li meritano Cecilia Meleleo e Roberta Frisullo, salite sul podio (per l’ennesima volta!) a ritirare i premi di categoria.

cecil pr

Cecilia Meleleo 

roberta prem

Roberta Frisullo

Seguono la rientrante Lory Margarito (con un buon 4:54), Maria Lucia Vantaggiato e Marina Casarano, entrambe saldamente a 6:00, con un andamento alla Tom e Jerry, con la Presidente che ha allungato nel finale (dunque Jerry è lei!).

Tra i maschi, capofila ancora lui, Mauro Negro, seguito da Michele Giurgola, poi Arcangelo Negro (splendidamente a 4:17), Andrea Mita (pronto per la Maratona di Lecce), Marcello Negro (a 4:32, pur senza allenamento), Daniele Paiano e Sergio Falco, Vittorio Bellucci (tornato quasi in splendida forma), Alessandro Danese e Massimo Costantini, anche per loro una gara alla Tom e Jerry (fino al km nove il primo Tom , il secondo Jerry, poi alla fine i ruoli si sono invertiti), Rocco Antonio D’Amico, e Giovanni Ferraro (impegnato come sempre su due fronti, podismo e pallavolo).

Tra tante note di gioia ce n’è una stonata. Con un comunicato ufficiale l’ ASD La Mandra, società organizzatrice dell’evento, ha dichiarato che alcuni cittadini di Calimera si sono lamentati della sporcizia lasciata vicino alle loro case (plastiche, vaschette, bottigliette, bucce di banana) ovviamente da alcuni podisti partecipanti alla gara. Anche a rischio di sembrare retorici, bisogna sottolineare l’importanza di rispettare le regole dell’igiene e della buona educazione, per non rovinare la buona riuscita di certe manifestazioni, per cui è bene sempre e comunque ricordare e tener presente che i rifiuti vanno buttati nei cestini e nei sacchi. Da cui la necessità di divulgare certe note, seppure stonate, che valgono per tutti, nessuno escluso.

Ed ora? Sta per giungere il momento tanto atteso con la seconda edizione della “Maratona del Barocco” di domenica 26 novembre. La regina delle gare podistiche farà il bis dell’anno scorso nella nostra provincia, anche se quest’anno si preannuncia sotto auspici un po’ meno buoni visto che ci sono meno iscritti. Speriamo comunque in un buon successo, con un particolare in bocca al lupo per i partecipanti del nostro Gruppo. Appuntamento domenica in Viale Lo Re, ore 9:00.

 

M.C.

 

>>>>>CLASSIFICA CALIMERA