calim

CALIMERA

Domenica 22 settembre.

La “10 Km dei Boschi” (alla quinta edizione), tappa Salento Gold, si è dimostrata, una volta di più, una competizione ben organizzata (sotto l’egida della Società La Mandra del Presidente Christian Bergamo) e di buono spessore tecnico, sia per quel che riguarda il percorso (omologato, ben presidiato, con chilometraggio preciso e con più punti di ristoro), sia per la presenza dei partecipanti, tra i più competitivi, anche provenienti da fuori provincia, tanto che tra i primi tre assoluti non c’è stato nessun Salentino.

E si è dimostrata anche la gara più veloce. Il principale fatto di cronaca che emerge infatti riguarda il vincitore assoluto, Pasquale Selvarolo, tessserato dell’Atletica Casone Noceto, che ha tagliato il traguardo alla media fantasmagorica di 3.00/Km, tre minuti tondi, forse record assoluto per le gare della nostra provincia, con un tempo finale di 30.04. Alle sue spalle Nfjie Nfamara (dello stesso team), distanziato di oltre due minuti, e Andrea Palumbo dell’Amatori Cisternino.

In classifica femminile Mariangela Ceglia della Futurathletic Team Apulia ha avuto la meglio sulle top runners salentine più forti del momento, Stefania Scatigna, Paola Bernardo, Elena Conte.

Da notare (peculiarità di questa gara), che la partenza è stata suddivisa in due fasi, prima le donne, poi gli uomini (dopo dieci minuti).

Gruppo Podistico presente con dieci atleti, per la maggior parte impegnati e pronti per l’appuntamento Mondiale del Ciolo del prossimo fine settimana.

Buone prestazioni come sempre per Luciano PANICO e Mauro NEGRO, tutt’e due sotto i 4/Km, niente podio ma una nota di merito per entrambi.

Luciano è stato selezionato, per i suoi meriti sportivi, per partire schierato nella prima griglia di partenza. Mauro, dal canto suo, ha ottenuto il quarto posto di categoria, risultato non di poco conto se si considera che gli M50 presenti erano novantanove in totale.

E poi via via tutti gli altri: Milko MERAGLIA, Marcello NEGRO, Biagio PANICO, Alessandro MERAGLIA, Antonio VIOLA, Rocco Antonio D’AMICO, Emanuele RICCHIUTO, Massimo COSTANTINI.

E, come detto, siamo ormai giunti all’appuntamento di prestigio per eccellenza, perchè un Campionato Mondiale di una disciplina sportiva questo è, e un onore immenso per la terra che lo ospita.

Per il Salento non è la prima volta in assoluto nel panorama di tutti gli Sport, in questi giorni a Gallipoli è in corso di svolgimento il Campionato Mondiale di pesca sportiva, più indietro nel tempo si ricorda il Campionato del Mondo di Ciclismo professionisti su pista svoltosi a Monteroni nel 1976. Certamente è la prima volta per quel che riguarda una gara podistica, e il Mondiale di Corsa in Montagna al Ciolo categoria Master lo si deve in particolar modo a colui che ci ha creduto più di ognuno, vale a dire Gianluca Scarcia.

Per quel che riguarda i partecipanti del nostro Gruppo, sarà pure azzardato l’augurio di un piazzamento di prestigio con premiazione, vista l’agguerrita concorrenza di atleti provenienti da ogni angolo della Terra, ma per qualcuno potrebbe essere possibile. Niente nomi per carità, del resto il grido “in bocca al lupo” vale per tutti, e la partecipazione a un evento mondiale è già di per se una vittoria. Che altro dire, forza ragazzi, fatevi valere!!!!

M.C.

CLASSIFICA CALIMERA