zzz ugento

CORRI CON DON TONINO, VIGNE DEL NEGROAMARO, TRAIL CINQUE QUERCE

4 Giugno 2017.  Un weekend particolarmente lungo e intenso quello appena trascorso, all’insegna della Festa della Repubblica e di un’estate ormai alle porte, anche se il meteo ha fatto un po’ i capricci e ha condizionato alcune gare, in particolare il Trail di Gravina, come riferiremo più avanti.

L’agenda podistica prevedeva numerosi eventi più o meno importanti. Si è corso (su strada) a Ugento e a Leverano e, come accennato, a Gravina in Puglia nel suggestivo e impervio scenario della Murgia Barese, e il nostro bel Gruppo ha risposto alla grande.

rizzello m uge
Miriam ROSAFIO e Milena RIZZELLO . Foto di Marcello Esposito

Ma andiamo con ordine. Venerdi 2 giugno nella vicina Ugento si è svolta la “IV Corri con Don Tonino”, nei pressi della Parrocchia del Sacro Cuore che fu dell’indimenticabile Vescovo Don Tonino Bello. Era la quarta tappa del Salento Tour, vinta da Francesco Marini (giovane promessa dei Tre Casali San Cesario) e Paola Bernardo (alla sua ennesima affermazione),  in cui si sono cimentati ventotto nostri runners, e stavolta il podio non si è fatto attendere grazie a Miriam Rosafio (quarta di categoria ma ripescata al terzo posto e quindi premiata).

L’ordine di classifica dei nostri/e è stato un po’ la fotocopia di quello delle gare di quest’anno. Tanto per cominciare, i battistrada Mauro Negro e Alessandro Meraglia, tra i quali stavolta si è inframmezzato Alessandro Sarcinella,  a seguire i “giovanotti” del gruppo e cioè Alberto Crudo, Arcangelo Negro e Daniele Paiano, quindi Ivan Rillo (che ancora una volta ha azzeccato il pronostico suo stesso!),  Alessandro NuzzoDaniele Pasca (il maratoneta, al suo debutto stagionale sui 10km), ed eccole, affiancate come di consueto, le battistrada femminili Miriam Rosafio (meritatamente sul podio come detto) e Milena Rizzello (quinta nella sua categoria), seguono i “regolari” Alessandro Danese e Giovanni Ferraro (ma entrambi in leggero progresso), quindi (nella loro sfida interpersonale) Rocco Antonio D’Amico e Massimo Costantini, per proseguire con Rocco Crudo e con l’atteso gradito ritorno di Roberta Frisullo (in ripresa con un buon 52:39 dopo un lungo infortunio). E le sorprese non finiscono qui, poiché ci ha pensato Fernando Rizzello a migliorare il suo record personale (53:29 a 5:20), e proseguendo nella stesura della classifica troviamo altre due podiste dal passo regolare, Sonia Pasca e Lucia Cavallo (che già pensava al Trail di domenica e di cui riparleremo),  e poi Tanya Viva (la psicologa alla sua seconda uscita stagionale),  Tamara Santoro (bravissima nella sua costanza e regolarità),  quindi ecco giunta la Presidente con il suo bel gruppetto,un poker d’assi formato nell’ordine da Lucia Falcone, Maria Lucia Vantaggiato, Catia Rizzello e Carlo Giurgola (che per l’occasione ha fatto da accompagnatore), poi ancora Salvatore Pappadà, quindi Marina Casarano (encomiabile come sempre per impegno e passione), e per finire (udite udite) Silvio Colona, altro atteso ritorno, pronto a lanciare nuove sfide e a tornare in forma come ai bei tempi, anche adoperando le sue corde vocali (e non inganni l’ultimo posto in classifica!).danese uge

Spostiamoci a Leverano, dove domenica  4 si è corsa la prima gara pomeridiana della stagione, la “IV Vigne del Negroamaro” (tappa del Salento Gold), nel bel mezzo dei vigneti della tenuta Conti Zecca, quest’anno particolarmente sentita vista la presenza del pluricampione mondiale Giorgio Calcaterra, che ha letteralmente dominato la gara alla strepitosa media di 3:23 (si noti che solo sette giorni prima ha disputato e vinto la sua dodicesima “100 km del Passatore”).

Dei nostri si sono presentati in otto ai nastri di partenza. Anche qui una classifica fotocopia: Mauro Negro, Alessandro Meraglia, Alessandro Danese (al suo record personale), Sergio Crudo, Giovanni Ferraro, il rientrante Marcello Negro (in recupero dal fastidioso infortunio), Massimo Costantini e Fernando Rizzello.

IMG-20170605-WA0005
Gravina in Puglia

Nel frattempo, in mattinata si era svolto il “Trail delle Cinque Querce”, bellissima e durissima corsa immersa nella natura dell’entroterra Appulo-Lucano, che ha visto la presenza (come accennato) della nostra Lucia Cavallo. Che dire, brava ancora una volta, nell’affrontare un percorso durissimo di 28 km, reso ancora più difficoltoso dal fango (“sembrava di essere nel Vietnam!”, ha affermato), con scalate di pareti ripidissime, tanta fatica ma grande soddisfazione (queste le sue parole). Del resto per lei i percorsi duri ed impervi sono quasi una routine quotidiana. A breve verrà pubblicato un suo personale racconto.

Fine della trasmissione. Si riprende domenica prossima a Maglie con la “Stracittadina Magliese“, altra prova del Salento Tour. A presto.

Massimo Costantini

>>CLASSIFICA UGENTO

>>CLASSIFICA GRAVINA IN PUGLIA

>>CLASSIFICA LEVERANO