20414155_196717107531614_2693556170370037098_o

CRONOSALENTO, NIZZA IRONMAN

Domenica 23 luglio. Caronte l’ha fatta da padrone. In un clima infernale, con l’Anticiclone Africano all’ennesima potenza (quindi opportunamente denominato con la sua definizione dantesca),  che provenendo dal Deserto Sahariano ha imperversato sulle nostre latitudini spazzando via l’Anticiclone delle Azzorre, di solito meno afoso, generando una vasta area di alta pressione con temperature roventi e tasso di umidità relativa percentuale del 79%…… , insomma, faceva caldo. In queste condizioni ambientali si è corsa la Cronosalento, ottava tappa Salento Tour, nella Patria della Saracenatletica, cioè Collepasso.

Cinque km, a cronometro, dominati in scioltezza da Daniele Leggio dei Tre Casali San Cesario, e, con altrettanta scioltezza , da Luana Boellis dell’ASD La Mandra di Calimera (d’altronde erano tutti sciolti, per il sudore!).

Essendo una cronometro non si è partiti tutti insieme ma uno alla volta, ogni dieci secondi.

tam
Le quattro ragazze partecipanti alla CronoSalento

E alle 18:45 circa, con il Sole ancora alto sull’orizzonte, è toccato ai nostri quattordici eroi, prima le donne poi gli uomini. Nell’ordine: Marina Casarano,  (nella foto di NGM in copertina) Tamara Santoro,  Maria Lucia Vantaggiato e Roberta Frisullo, quindi Fernando Rizzello, Massimo Costantini, Alessandro Danese, Vittorio BellucciDaniele Pasca, Sergio Crudo, Alessandro Meraglia, Mauro Negro, Alessandro Sarcinella,   Rocco Antonio D’Amico . Tutti, grondanti di sudore,  all’incirca con i loro tempi abituali, con Alessandro Sarcinella capofila e quarto di categoria, poi (per una volta!) Alessandro Meraglia ha avuto la meglio su Mauro Negro. Battistrada femminile Roberta Frisullo (“oggi stavo bene”, ha dichiarato), partita a passo blando, inizialmente superata da Fernando Rizzello e Massimo Costantini, ha poi incrementato il ritmo risuperandoli, e infine giungendo quarta di categoria, mancando il podio d’un soffio. E via via gli altri e le altre.

Notizie da oltrefrontiera. Si è svolto a Nizza l’Ironman, e quando si scrive Ironman si legge Andrea Mita.

20264679_10209581734689723_6000562880223638872_n
Andrea Mita

 

 

Il nostro coriaceo triatleta ha compiuto la sua ennesima impresa di nuoto, bici e corsa, nel suggestivo scenario della Costa Azzurra e delle Alpi Francesi. Ecco il suo racconto “fesbukkiano” (con relative faccine):

“IRONMAN NIZZA
Nuoto 3.8 km partenza sulla storica Plage du Centenaire .
Bici 180 km sulle Alpi francesi passando per qualche villaggio arroccato, paesaggio mozzafiato!
Corsa 42.2 km sulla Promenade .
Una gara a dir poco bellissima, tosta 😅 ma bella!!!
Un ringraziamento ai miei amici Sergio e Silvia che mi hanno accompagnato in quest’avventura!!!

Questi i tempi impiegati:

Swim 1h:23, Bike 6h:20, Run 4h:08, tutti scritti sulla medaglia (sono compresi dei cambi.. 😅).                      

Ho perso un pò più di  tempo alla Bike Run..sono andato alla toilette!😅

Andrea Mita”.

 

Prossima settimana doppio appuntamento Salento Gold: Giovedi 27 a Uggiano La Chiesa di scena la “VII Maratonina dei Due Borghi” (non una 21 km, a dispetto del nome, bensì dieci),  organizzata dall’ASD Otranto 800 del presidente Franco Previtero (Mister Passatore), Domenica 30 si va in montagna, con la “1^ Montegrappa Night Run” , 8 km di saliscendi a Tuglie con partenza alle 20.30

Previsioni meteo? Meglio non azzardare…..

Massimo Costantini

>>>CLASSIFICA COLLEPASSO