vergaro r o_Copia

ROMA OSTIA

40ma edizione, 2 marzo 2014

 

Eccoci al racconto dell’avventura di un grande evento, di cui ogni protagonista  se ne porterà il bel ricordo per il resto della vita.

Nella capitale è di scena quest’anno la 40ma edizione della mezza maratona Roma Ostia, nata appunto nel 1974 e che in questo 2014 sembra aver raggiunto il suo apice del successo e di partecipanti.

Il Gruppo Podistico Duemila ha voluto essere presente a questa manifestazione, organizzandosi con pulman e soggiorno insieme ad alcuni corridori delle altre società del Salento.

Risulta storicamente la trasferta più partecipata della nostra associazione (con 26 iscritti), che in questi anni sta attraversando un bel momento, e questo record combacia anche con quello dei partecipanti alla manifestazione, che per questa edizione tocca i 13500 partecipanti.

Occasione rara quella di stare tutti insieme, accomunati dalla stessa passione per lo sport, e trascorrere la gita, la vigilia, le sensazioni e le emozioni di una grande manifestazione internazionale. I bei momenti trascorsi tutti insieme cancellano la stanchezza e i disagi che comportano una trasferta di questo tipo.

Per molti dei nostri atleti è la prima esperienza del genere, la prima manifestazione fatta fuori dal Salento. Cambia il tipo di  location in questa occasione: la partenza non più nelle piazze dei nostri piccoli centri urbani, ma in mezzo ai maestosi palazzi moderni del quartiere Eur di Roma. Stavolta i km fatti in mezzo ai nostri uliveti vengono sostituiti in un tracciato largo e  imponente come è quello della ormai  famosa via Cristoforo Colombo, che collega la capitale al suo mare.

E sicuramente tutto viene conservato nella memoria di ogni nostro partecipante. La grande macchina organizzativa che c’è dietro; le grandi scenografie delle sedi di partenza, arrivo e ritiro pettorale; poi i media le riprese tv; ascoltare il suono del fruscio prodotto da migliaia di passi che battono l’asfalto in ogni singolo istante…  Sembrano solo alcuni dettagli,  ma che rendono il tutto straordinario e unico, insomma fuori dal comune e da come si è abituati a vivere.  Ci si è preparati con tanta cura e tanto sacrificio per poter dare il meglio, mesi di allenamento e finalmente vivere tutte queste  sensazioni. E poter raccontare a tutti “IO C’ERO” come recita il famoso tormentone dell’evento.

Correre in mezzo a 13500 persone, ma sfidare solo ed esclusivamente se stessi. E molti dei nostri partecipanti hanno vinto la “sfida contro se stessi”.

La giornata meteo non è  delle migliori, pioggia e vento ostacolano la corsa e apparentemente la possibilità di raggiungere i propri obbiettivi.

E partiamo proprio da chi “ha vinto”, cioè da chi porta a casa il suo personal best time sulla distanza dei 21097 metri.

Il primo dei nostri è CASTO Giovanni, che percorre la distanza in 1 ore 28 minuti e 12 secondi, l’ultimo suo record durava dal dicembre 2011.

Fa centro anche il grande BACCA Donato, confermandosi nella sua categoria ai top a livello nazionale: sono solo 8 (su 430 totali) i pari età che riescono ad arrivare prima del suo 1 ora 29 minuti e 3 secondi!

Chi stravince la sua sfida è VANTAGGIATO Maria Lucia, che migliora il suo miglior tempo di ben oltre 8 minuti, registrato solo un mese prima a Gallipoli. Mentre il “premio fair play” dovrebbe andare al suo accompagnatore PASCA Daniele, che alle prese con un infortunio ha deciso di farle da lepre e sostenitore durante tutti i 21 km, portando a casa una bella soddisfazione anche per lui.

Terza mezza maratona e record che si aggiorna ancora, e continuerà ad aggiornarsi, per FRISULLO Roberta che taglia il traguardo in 1 ora 46 minuti e 39 secondi.

Prestazione da incorniciare per MELELEO Cecilia, per lei 16mo posto di categoria in 1 ora 42 minuti e 11 secondi. A dimostrazione che si può sempre e comunque migliorare. Lo stesso vale per CRUDO Sergio, che preme “stop” ad 1 ora 35 minuti e 10 secondi.

CASARANO Marinella scende ancora il suo tempo di percorrenza della distanza e completa la delegazione femminile che è stata impeccabile anche in questa occasione.

BELLUCCI Vittorio soddisfattissimo con 1 ora 41 minuti e 28 secondi e tempo fermato ben 6 minuti prima del suo miglior tempo. A dimostrazione che niente viene per caso, gli fa da eco DE BENEDETTO Rocco, suo compagno di allenamento, con 1 ora 42 minuti e 52 secondi.

vergaro r o_CopiaLa categoria PROMESSE in questa gara sono 16, per noi 2 partecipanti. CRUDO Alberto chiude in 1 ora 36 minuti e 18 secondi all’8° posto. VERGARO Samuele (nella foto) al suo debutto per la distanza, esegue una gara impeccabile, fatta in progressione e con il recupero dal km 15 alla fine di 607 posizioni, mostrando il suo talento . Immagine meritata per lui che rappresenta il futuro, sulle solide basi della sua determinazione e grande volontà. Per la cronaca ha chiuso in 1 ora e 35 e 7° di categoria, ma ricordiamo solo alla sua prima mezza maratona…

Prima 21km anche per CICERELLO Rocco, esame superato alla grande.

Soddisfacenti i risultati ottenuti da TRIDICI Luigi (1h35min e 58sec), CRUDO Rocco (1h44min e 21 sec)  VIVA Aldo (1h47min e 50 sec), FALCO Mauro (1h e 52 minuti) e ATTANASIO Antonio (1h53min e 49 sec)

A completare la straordinaria comitiva, tagliano il traguardo e ritirano la meritata medaglia anche PAIANO Giuseppe, CIULLO Giovanni, FALCONE Fernando, NEGRO Marcello e MERAGLIA Alessandro.

Alcuni infortuni impediscono a 3 nostri tesserati di essere tra i 11280 atleti che tagliano il traguardo. CASARANO Dario e PARROTTO Vincenzo non riescono a recuperare e a schierarsi ai nastri di partenza, rimanendo nel Salento. PAPPADA’ Salvatore subisce problemi di crampi a metà percorso.

A rovinare la festa, la notizia della morte di un partecipante, colto da un infarto dopo l’arrivo. Immediati i soccorsi, ma purtroppo non è bastato.

Su 1075 società partecipanti, nella classifica finale abbiamo conquistato l’85 mo posto, a pari punti con PUC Salento da Melissano, nostri compagni di viaggio insieme ad altri amici dell’Atletica Tricase, Atletica Taviano, Atletica Surbo e ABACUS.

 

 CLASSIFICA DELLA GARA  (usare il motore di ricerca inserendo il cognome)